fbpx

Come affrontare la carie dentale per un sorriso sano

cos-è-carie-dentale

Come affrontare la carie dentale per un sorriso sano

Il sorriso è una delle espressioni più iconiche dell’essere umano, ma la sua bellezza può essere minacciata dalla presenza silenziosa e dannosa della carie dentale. 

La carie, una delle condizioni dentali più comuni, può causare problemi significativi se non affrontata tempestivamente. In questo articolo, esploreremo cosa è la carie dentale, i suoi sintomi, le strategie di prevenzione e le opzioni di trattamento disponibili.

La carie dentale

Che cos’è?

La carie dentale è una condizione che si verifica quando i batteri presenti nella bocca producono acidi che attaccano lo smalto dei denti. Lo smalto è lo strato esterno e più duro dei denti, ma può essere eroso dai processi acidi che si verificano a seguito di batteri e zuccheri nella bocca. Se non trattata, la carie può penetrare oltre lo smalto, danneggiando il tessuto più morbido dei denti, chiamato dentina, e può progredire fino a raggiungere la polpa, causando dolore e infezione.

Sintomi della carie dentale

  • Sensibilità ai cibi e alle bevande caldi, freddi o dolci
  • Dolore durante la masticazione
  • Macchie bianche o nere sui denti
  • Cattivo alito persistente
  • Mal di testa o mal di orecchie: la carie in uno stadio avanzato può causare dolore che si propaga verso la testa e le orecchie.

Come prevenire la carie

La prevenzione è fondamentale quando si tratta di carie dentale. Ecco alcunconsigli per mantenere un sorriso sano:

  • Pulizia dei denti regolare: spazzola i denti almeno due volte al giorno con uno spazzolino a setole morbide, assicurandoti di coprire tutta la superficie dei denti
  • Uso del filo interdentale: rimuove i residui di cibo e la placca tra i denti, aree difficili da raggiungere con lo spazzolino
  • Alimentazione bilanciata: limita il consumo di zuccheri; opta per cibi ricchi di calcio e vitamine che favoriscono la salute dentale.
  • Visite regolari dal dentista: per individuare e trattare precocemente le carie
  • Utilizzo di collutori con fluoro che rinforzano lo smalto dentale e aiutano a prevenire la formazione di carie.

Profondità della carie

Prima di avviare qualsiasi intervento finalizzato al trattamento di un dente affetto da carie, il dentista deve eseguire un’analisi accurata per determinare la profondità e l’estensione della lesione cariosa, allo scopo di adottare il piano di trattamento più idoneo.

Fase 1 – demineralizzazione: nella fase iniziale, il processo carioso si limita allo smalto, riconosciuto come la sostanza più robusta e dura all’interno del corpo umano, composta principalmente da minerali.

Quando il dente viene esposto agli zuccheri, successivamente convertiti in acidi dai batteri presenti nella placca, lo smalto viene attaccato con conseguente perdita di minerali. In questo contesto, si sviluppano macchie bianche sulla superficie di uno o più denti. Queste macchie bianche rappresentano chiaramente un indicatore di perdita minerale, segnalando così l’inizio del processo carioso.

Fase 2 – indebolimento dello smalto: se la prima fase, quella della demineralizzazione viene ignorata e si decide di non intervenire, il processo di indebolimento e rottura dello smalto proseguirà, generando conseguenti problemi ai denti. Si osserverà un cambiamento nelle macchie bianche sui denti le quali assumeranno un colore più scuro tendente al bruno. In questo stadio, lo smalto sarà notevolmente più fragile rispetto al resto dei denti, con la formazione di piccoli fori sulla superficie.

Fase 3 – indebolimento della dentina: nella terza fase del processo carioso entra in gioco la dentina, uno strato posizionato appena al di sotto dello smalto. È caratterizzato da una consistenza più morbida rispetto allo smalto stesso, rendendolo intrinsecamente più sensibile agli effetti dannosi degli acidi. La carie progredirà a un ritmo accelerato raggiungendo questo punto.

La dentina presenta piccoli tubi, o tubuli, che portano ai nervi del dente; proprio per questo, quando la carie inizia ad attaccare la dentina, si può avvertire una sensibilità dentale importante, specialmente in risposta a cibi o bevande eccessivamente caldi o freddi.

Fase 4 – problemi alla polpa e ascesso: la quarta fase, nonché la più grave, si concentra sulla polpa del dente che ospita i nervi e i vasi sanguigni responsabili della salute dentale.

Quando si verifica un problema a livello della polpa, la situazione diventa critica in quanto si verificherà un’infiammazione e un’irritazione della polpa. Poiché i tessuti circostanti del dente non possono espandersi per alleviare l’infiammazione, questa si riverserà sui nervi, provocando dolore.

Con il passare del tempo, la carie continuerà a progredire attraverso la polpa, consentendo ai batteri di invaderla. L’infezione si intensifica, portando alla formazione di una tasca di pus nella parte inferiore del dente, nota come ascesso. Gli ascessi dentali possono generare un dolore estremo che non si limita alla cavità orale e alla base del dente, ma può estendersi anche nella mascella.

Come curare la carie dentale

Il trattamento della carie dipende dalla gravità della condizione. Le opzioni comuni includono:

Terapia con fluoro: nel caso di carie in fase iniziale che ha appena compromesso lo smalto

Otturazione: questo è il metodo più comunemente impiegato per trattare le carie quando il decadimento non ha ancora coinvolto la polpa dentale. Questo approccio si focalizza sulla cura della lesione, riempiendo l’area dentale degradata con materiali specifici.

Corone dentali: se il dente risulta notevolmente indebolito, può essere necessario ricorrere a una corona dentale personalizzata. Questa è una copertura su misura che sostituisce l’intera corona naturale del dente, compresa la parte più esterna.

Devitalizzazione: quando la carie raggiunge la polpa dentale, causando danni significativi, spesso è necessario procedere con la devitalizzazione del dente. In questa procedura, la polpa dentale viene rimossa e sostituita con materiali specifici.

Estrazione: nel caso in cui i danni sono così importanti da rendere impossibile la riparazione, potrebbe essere inevitabile l’estrazione del dente.

Un sorriso duraturo inizia con la prevenzione

La carie dentale può colpire chiunque, ma una buona igiene orale e visite regolari dal dentista sono i pilastri fondamentali della prevenzione. Ricorda, mantenere un sorriso sano richiede impegno costante, ma i benefici a lungo termine per la tua salute e la tua autostima valgono ogni spazzolata e ogni visita dal dentista. Investi nella tua salute orale oggi per godere di un sorriso radiante per tutta la vita.

Trova il centro odontoiatrico Odontomedic più vicino a te e prenota la tua visita!

Wishlist 0
Continue Shopping
×